iscriversi smallPer essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Veicoli, Classe LM-33, occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Come fare domanda di iscrizione

Il candidato deve presentare domanda secondo le modalità illustrate nella pagina web Corsi di laurea magistrale ad accesso libero. Successivamente, potrà seguire lo stato della sua pratica collegandosi al portale Alice.

Di seguito vengono illustrati i requisiti curriculari e l'adeguatezza della preparazione personale per l'accesso al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Veicoli, ai sensi dell'art. 6, comma 2, del D.M. 270/2004. L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dei Veicoli, viene decisa sulla base dell'esistenza di entrambi i requisiti (curriculari e di preparazione personale).

Il Consiglio di Corso di Studio (CdS) ha nominato una Commissione Istruttoria di Valutazione (CIV), composta da due docenti con il compito di:

  • esaminare le domande di ammissione,
  • valutare i curricula dei candidati,
  • verificare il possesso dei requisiti curriculari e personali,
  • proporre al CdS l'ammissione o la non ammissione del candidato,
  • indicare le eventuali modalità per l'ottenimento dei requisiti mancanti.

Requisiti Curriculari

Per soddisfare i requisiti curriculari, il candidato deve aver acquisito nella laurea triennale un numero di CFU sufficienti in ciascuno dei seguenti tre gruppi di SSD:

GRUPPO 1: almeno 27 CFU

MAT/02 Algebra,

MAT/03 Geometria,

MAT/05 Analisi matematica,

MAT/06 Probabilità e statistica matematica,

MAT/07 Fisica matematica,

MAT/08 Analisi numerica,

MAT/09 Ricerca operativa,

INF/01 Informatica,

ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni.

GRUPPO 2: almeno 15 CFU

CHIM/03 Chimica generale e inorganica,

CHIM/07 Fondamenti chimici delletecnologie,

FIS/01 Fisica sperimentale.

GRUPPO 3: almeno 72 CFU

ING-IND/03 Meccanica del volo,

ING-IND/04 Costruzioni e strutture aerospaziali,

ING-IND/05 Impianti e sistemi aerospaziali,

ING-IND/06 Fluidodinamica,

ING-IND/07 Propulsione aerospaziale,

ING-IND/08 Macchine a fluido,

ING-IND/09 Sistemi per l'energia e l'ambiente,

ING-IND/10 Fisica tecnica industriale,

ING-IND/11 Fisica tecnica ambientale,

ING-IND/13 Meccanica applicata alle macchine,

ING-IND/14 Progettazione meccanica e costruzione di macchine,

ING-IND/15 Disegno e metodi dell'ingegneria industriale,

ING-IND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione,

ING-IND/17 Impianti industriali meccanici,

ING-IND/31 Elettrotecnica,

ING-IND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici,

ING-IND/33 Sistemi elettrici per l'energia,

ING-INF/04 Automatica.

E’ inoltre richiesta una adeguata conoscenza della lingua Inglese certificata dal superamento di un esame di almeno 3 CFU nel corso di laurea triennale o mediante un diploma almeno di livello B1, secondo il Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue.

La somma dei CFU dei tre gruppi è pari 114 CFU. Se si considera che ogni laurea triennale, escludendo la prova finale, assegna almeno 160 CFU, si comprende come molte lauree triennali di ingegneria industriale soddisfino i requisiti curriculari, anche in considerazione dei numerosi SSD presenti nel gruppo 3. Tanto per fare alcuni esempi, candidati in possesso di una laurea triennale in ingegneria meccanica, aerospaziale, elettrica, normalmente soddisfano i requisiti curriculari.

In caso di candidato con titolo acquisito all'estero, la CIV valuterà i requisiti curriculari sulla base della durata temporale dei singoli insegnamenti e dei programmi dei relativi esami sostenuti.

REQUISITI DI PREPARAZIONE PERSONALE

In accordo con il Regolamento Didattico di Ateneo, la CIV:

  • può proporre al CDS di accettare ovvero di respingere la domanda di iscrizione del Candidato sulla base della valutazione della documentazione presentata con la domanda di ammissione;
  • può proporre al CDS di rimandare il candidato al colloquio di ammissione indicando il programma su cui verterà il colloquio, secondo la procedura descritta di seguito.

Colloquio di ammissione: ha lo scopo di accertare che il candidato possieda la preparazione necessaria per affrontare proficuamente gli studi magistrali. I colloqui di ammissione si svolgono in almeno due sessioni nel corso dell'anno accademico. Al candidato è assegnata, con provvedimento del Presidente del CDS, una specifica commissione esaminatrice composta da due o più docenti. Il programma del colloquio, individuato dalla CIV, sarà preventivamente comunicato al candidato dal Presidente del CDS. Al termine del colloquio la commissione esaminatrice formula un giudizio definitivo di idoneità oppure di non idoneità all'ammissione, eventualmente evidenziando requisiti mancanti.